Un museo che i bambini adoreranno, ottimo anche come prima esperienza museale in famiglia

Il Museo Frederick Stibbert si trova a Firenze, in via Federigo Stibbert 26, all’interno di un meraviglioso parco che circonda la villa. Stiamo parlando, infatti, di una casa-museo dove Stibbert visse e all’interno della quale lui, ricco e appassionato collezionista, per quasi cinquanta anni perseguì il suo sogno: trasformare la villa di Montughi nel “suo Museo”.

Ludovico immobilizzato di fronte a tanta opulenza, non è stato facile fargli capire che dovevamo procedere oltre

Una casa-museo all’interno della quale si procede solo accompagnati da un custode

Al Museo Stibbert non puoi pagare il biglietto, entrare e girellare come ti pare di sala in sala (nel parco però sì, ed è ad entrata libera) perché, per la sua natura di casa-museo, moltissimo è a portata di mano, di conseguenza i beni, gli arredi e le opere d’arte che esso conserva, necessitano di vigilanza.

Questo fatto comporta la noia di dover aspettare il proprio turno per entrare se non azzeccate l’orario, o se le persone arrivate prima di voi hanno già raggiunto il numero massimo per formare il gruppo (max 25 persone), ma ha il preziosissimo vantaggio di ricevere informazioni da parte del custode che vi accompagnerà nella visita. Le visite partono ogni ora e, nel nostro caso, visto che eravamo arrivati con mezz’ora di anticipo, quel tempo ci è servito per visitare il bellissimo parco e prendere qualcosa al bar del museo.

Un giro nel parco della villa prima della visita dell’interno

Che tipo di visita guidata viene fatta? È adatta ai bambini?

La persona che accompagna il gruppo non è una guida, ma un custode. Questo significa che non si tratta di una vera e propria visita guidata ricca di spiegazioni, aneddoti e riflessioni, ma qualcosa di più semplice e immediato. Non per questo il percorso non è interessante anzi, le informazioni di base che vengono fornite quando si entra in ogni ambiente sono molto piacevoli e il personale è disponibile a rispondere ad eventuali domande.

In ogni sala ci si sofferma 5-6 minuti, poi si passa oltre e la visita ha la durata di circa un’ora, tempo che per i bambini è affrontabilissimo. In una stanza è possibile provare la riproduzione di un paio di elmi e di una cotta per comprendere il peso che i cavalieri si portavano addosso, lasciate che i bambini provino tutto, lo abbiamo fatto anche noi adulti.

Eh no, Ludo, l’elmo non te lo puoi portare a casa! 🙂

Cosa troverete all’interno del museo e perché piacerà ai bambini

Stibbert diede inizio alla sua collezione cercando e recuperando armi e armature; col tempo alla collezione si aggiunsero i costumi, la quadreria, gli arazzi, gli oggetti di arredo e di arte applicata. Ci sono anche pezzi curiosi e inaspettati, come la mummia e il suo sarcofago che Stibbert comprò da un antiquario.

Ludo, ti prego, siediti vicino alla mummia che mamma deve fare la foto per la recensione … Faccia da “E facciamo anche questa!”

La collezione completa è costituita da oltre 36.000 numeri di inventario (per circa cinquantamila oggetti), per la maggior parte esposti, frutto del nucleo originale lasciato da Stibbert alla sua morte, ma incrementato da vari doni e acquisti posteriori. La pagina del Museo vi illustra con precisione tutte le collezioni presenti: http://museostibbert.it/page/le-collezioni

Lo stupore, negli occhi degli ospiti che un tempo frequentarono la casa di Stibbert e adesso dei visitatori

Stupore e meraviglia, ecco i sentimenti che si provano attraversando il museo. Tutto, infatti, anche all’epoca in cui ci viveva Stibbert, era organizzato e sistemato per lasciare a bocca aperta gli ospiti. Un’opulenza estrema anche negli arredi, nelle pareti in cuoio lavorato, nei mobili, nei quadri meravigliosi.

Paradossalmente, quella che fu la camera da letto di Frederick Stibbert, stupisce per l’austerità e la semplicità rispetto agli altri ambienti.

La parte degli arredi, la stanza da ballo, lo studio, la camera da letto della madre di Stibbert arrivano come ultime stanze, prima della fine della visita. Per i bambini, che forse sono un po’ stanchi, è la parte meno affascinante. Lo è per noi visitatori adulti però: ascoltate la guida nel percorso e i suoi racconti e invitate i bambini concentrarsi su alcuni particolari curiosi.

Trovate tutte le informazioni sul sito del Museo

http://www.museostibbert.it/

Museo Stibbert onlus, via Federigo Stibbert 26

50134 Firenze

Biglietteria: 055475520 / email:  [email protected]

Era un museo a tema scientifico che cercavi per una visita con i tuoi bambini?

Scopri il Museo Galileo!

Tutto quello che il Museo Galileo di Firenze offre alle famiglie