Decluttering, 

termine inglese che significa letteralmente “fare spazio”

Cade proprio a fagiuolo questa riflessione ora che siamo in pieno cambio di stagione, con roba che viene e roba che va, da inscatolare e sistemare: “questo lo butto o lo tengo?”

Roba. Roba che ci stipa gli armadi e la casa, ma anche situazioni che ci fanno sentire compressi e ambienti che ci appesantiscono l’anima. Ma come fare spazio in casa liberandosi di anni di accumuli?

L’inverno sta arrivando …

Ora che il tempo è cambiato e siamo entrati in autunno, perché col cambio di stagione non facciamo una ricognizione degli ambienti domestici e ci diamo da fare per fare spazio? Ora è il momento giusto, visto che con l’arrivo delle castagne ci stiamo preparando a stare più tempo in casa. 

È molto più piacevole rifugiarsi in un bozzolo accogliente e pacifico piuttosto che in una stanza piena di cose inutili. Tra l’altro, meno cose = meno disordine = miglior gestione degli spazi e degli oggetti anche per i bambini. Vivere in un ambiente meno affollato consente di respirare meglio, di ridurre il carico di lavoro, di ridurre lo stress. Non ho nessuna intenzione di privarmi delle cose che mi danno piacere, ma voglio comunque ridurre il numero di oggetti che riempiono il mio universo.

Vivre simplement, di Elisabeth Simard

Mi dispiace un sacco che non sia tradotto in italiano, perché ho davvero apprezzato moltissimo il libro di Elizabeth Simard, Vivre simplement che mi ha ispirato e invogliato a mettere ordine nella mia vita partendo dalla mia casa. Vi è mai capitato di arrivare a fine giornata desiderando solo di sedervi ma, di fronte a tutto quello che ancora c’è da fare vi sentite scoraggiati e demotivati? Siamo invasi da oggetti, giocattoli, carabattole che giacciono in qualche angolo in attesa di trovare una sistemazione. Vivre simplement è una guida al minimalismo pratico, un approccio accessibile e moderno che si sposa perfettamente con l’idea crescente che una vita epurata dal superfluo non solo aiuti a proteggere l’ambiente, ma anche a inventare la propria felicità e garantire il benessere dei propri figli. Consigliatissimo se leggete in francese.

Da dove cominciare? Da una sfida personale da portare a termine in 30 giorni

Ho un’insana passione per le liste e così ho creato una tabella nella quale ho inserito le cose inutili che ingombrano inutilmente la nostra casa. La sfida consiste in questo: scaricate la lista, stampatela se vi torna meglio, e datevi da fare per mantenere l’impegno per 30 giorni. 
L’elenco non ha un ordine specifico, ma suggerisco di portare a termine un compito al giorno, per non trascinarsi fino al prossimo autunno.

Un paio di dritte prima di cominciare

Propongo di preparare scatole nominate con la scritta come “da tenere”, “da vendere”, “da regalare”. Queste scatole renderanno possibile raggruppare gli oggetti appartenenti alla stessa categoria della lista, in modo da organizzarli meglio in seguito. Una volta che la scatola è riempita, è più facile conservarla, smaltirla o riorganizzare le cose che sono lì quando ne avete il tempo.

Cosa fare con le cose “da regalare” 

Suggerisco associazioni di beneficenza o organizzazioni no-profit. Saranno in grado di fare qualcosa di buono con oggetti e vestiti che non usate più. Per gli oggetti appartenenti ai bambini, come vestiti, giocattoli, attrezzatura, ci sono anche tanti negozi di usato specializzati in infanzia che ritirano il vostro usato e lo mettono in conto vendita, ne potete ricavare anche un po’ di soldi. 

Dove vendere oggetti “da vendere”

Market Place di Facebook va benissimo e, sempre su Facebook, ci sono gruppi specifici per vendere. Noi ve ne abbiamo parlato in questo post, dateci un’occhiata: come funzionano i mercatini online.

Dove gettare oggetti “buttare via”?

A seconda della natura di ciò che si deve gettare, è possibile che sia necessario farlo in un luogo specifico (diverso dalla spazzatura) o utilizzando un servizio di smaltimento a domicilio. Prima di iniziare la sessione di decluttering, assicuratevi di conoscere le regole su ciò che stai per gettare via. In  farmacia, ritirano i farmaci obsoleti per il corretto smaltimento, non li buttate nella spazzatura!

È il momento di cominciare! Via al decluttering!

Controllate gli articoli sulla mia lista, selezionate quelli che vi ispirano di più e iniziate. Se avete tempo, niente vi vieta di portare a termine due o più compiti nello stesso giorno o saltare un giorno se avete troppo da fare o non avete voglia di fare nulla!  Ma, idealmente, controllate tutti gli articoli nella lista, prima della fine del mese.

 

Alle prese con il cambio di stagione? Vi suggeriamo di farlo a tappe, ecco il nostro post

Cambio di stagione dei vestiti: farlo a tappe