In bottega a sporcarsi le mani dedicandosi ad attività pratiche per conoscere le diverse tecniche artistiche

Organizzati da Mus.e Firenze, al Museo di Palazzo Vecchio, sono previsti tre incontri dal carattere pratico durante i quali  i bambini e le loro famiglie potranno sperimentare in prima persona le fasi di lavoro di un dipinto ad affresco, di una pittura su tavola e della doratura, per portare poi a casa i risultati del proprio lavoro.

Gli incontri sono perfetti per quei bambini a cui piace “fare” e cimentarsi in prima persona con il colore, gli attrezzi del mestiere, la sfida nel realizzare un manufatto da portare a casa come piccolo trofeo del proprio lavoro.

Dietro ogni opera d’arte non c’è solo la scintilla del genio dell’artista, ma anche un sapiente lavoro manuale, fatto di tecnica, applicazione, fatica spesa.

Avvicinarsi alle tecniche del passato in maniera pratica porterà i bambini a confrontarsi anche con i processi manuali del passato e ad apprezzare ulteriormente il valore dei capolavori che il tempo ci ha consegnato.

I laboratori si svolgono per tre domeniche nelle ore del pomeriggio e sono destinati ai bambini e alle loro famiglie per sperimentare in prima persona le fasi di lavoro di un dipinto ad affresco, di una pittura su tavola e della doratura, per portare poi a casa i risultati del proprio lavoro.

Tre appuntamenti al Museo di Palazzo Vecchio: 29 gennaio, 19 febbraio, 12 marzo

In bottega, dipingere in fresco – domenica 29 gennaio h15 e h16.30

“Di tutti gli altri modi che i pittori faccino, il dipingere in muro è il più  maestrevole e bello”. Così Giorgio Vasari presenta la tecnica dell’affresco, considerata fra le più difficili poiché non consente ripensamenti e richiede una perfetta conoscenza dei materiali e dei pigmenti. L’atelier consente di cimentarsi con le diverse fasi di esecuzione di un piccolo affresco, che al termine dell’attività i partecipanti potranno portare via con sé

In bottega, la pittura su tavola – domenica 19 febbraio h15 e h16.30

“Da Cimabue in dietro, e da lui in qua s’è sempre veduto opere lavorate a tempera in tavola…E temperavano i colori da condurli col rosso dell’uovo o tempera…”.  Così Giorgio Vasari introduce la tecnica della tempera all’uovo; e per il tempo di un laboratorio il pubblico si cala nei panni di apprendisti di bottega per sperimentare direttamente le fasi di lavoro, dal macinare i colori al dipingere.

In bottega, la doratura – domenica 12 marzo h15 e h16.30

Le opere della donazione di Charles Loeser – mecenate americano che decise di donare a Palazzo Vecchio la sua straordinaria collezione di capolavori dell’arte medievale e rinascimentale – consentiranno di dedicare una specifica attenzione alla doratura delle tavole e delle cornici per poi avviare un laboratorio artistico sulla tecnica della doratura fra gesso, bolo, colla di coniglio, foglia d’oro e punzoni.

Costi e modalità di prenotazione

Per chi: per famiglie con bambini dagli 8 ai 12 anni

Dove: Museo di Palazzo Vecchio, Atelier di Manualità

Quando: 22 gennaio, 19 febbraio, 12 marzo h15.00 e h16.30

Quanto: €2,00 cad. residenti città metropolitana / €4,00 cad. non residenti città metropolitana (non è incluso l’accesso al museo)

Per iscriversi, compilare il modulo di iscrizione che trovate a questo link: http://musefirenze.it/in-bottega-la-pratica-dellarte-ciclo-di-laboratori-sulle-tecniche-artistiche/