Festival dell’oriente 2016 con i bambini Bologna arriviamo!!!!

Il Festival dell’oriente 2016 con i bambini lo si può visitare a Bologna e, da Firenze, si può fare!!!

area-bimbi-lowIl Festival dell’Oriente ritorna a Bologna per l’edizione 2016 con gli elementi che da sempre determinano il fascino di questa manifestazione (da provare, almeno una volta, la cerimonia delle lanterne cinesi) e poi con le novità in arrivo daranno un tocco di meraviglia  in più rispetto alle edizioni passate. I fine settimana dedicati alla manifestazione sono due, il primo è il 26-27-28 febbraio e il secondo il 4-5-6 marzo dalle 11:00 alle 23:00 nel complesso fieristico BolognaFiere. Se siete curiosi e vi piacerebbe un assaggio di cultura orientale, senza dover prendere un aereo che vi porti dall’altra parte del mondo, una gita a Bologna e una giornata passata in questo universo potrebbe essere un’idea per una gita di famiglia.

Il festival dell’Oriente è un bel appuntamento  da vivere in famiglia per avere un assaggio del mondo orientale attraverso la musica ed i balli tradizionali di quei Paesi lontani, senza dimentare i loro sapori e le sue fragranze.  I visitatori che hanno già partecipato nelle edizioni passate hanno raccontato il festival come un’ondata di emozioni sensoriali: colori, suoni, profumi e impressioni che arrivano agli spettatori attraverso i costumi, le  cantate, le coreografie, gli strumenti musicali, e l’offerta gastronomica.

Organizzare una gita con la famiglia per il festival dell’oriende 2016

vestizione kimonoPartiamo dal sito di riferimento di questa manifestazione che è il seguente e che dovrete consultare per pianificare la gita: festivaldelloriente.com 

Si tratta di un sitone ricco di informazioni, il che è una buona cosa perché c’è molto materiale, insieme però si rischia di perdersi un po’.

Intanto, tenete presente che gli spettacoli si susseguono e si ripetono nel corso della giornata. IL PROGRAMMA DEGLI SPETTACOLI SI TROVERA’ AFFISSO OGNI GIORNO NELLE VICINANZE DEL RISPETTIVO PALCO e, a rotazione, verranno riproposti:  il concerto dei tamburi giapponesi, la danza del cinema indiano, la danza dei leoni sui pali (molto coinvolgente per i bambini con ben due leoni che danzano ed eseguono una difficile coreografia sospesi sui pali a quasi 2 metri di altezza), la vestizione del kimono, i suoni di Seba (da provare, il pubblico è invitato a salire sul palco e a sdraiarsi, chiudere gli occhi e lasciarsi andare verso il rilassamento psico-fisico da gong e tam armonici) e tanto altro. A questo link trovate la descrizione degli spettacoli: http://festivaldelloriente.org/programma-generale-bologna-2016/ bambina

Leggete le descrizioni e segnatevi gli spettacoli che vi sembrano più interessanti, in questo modo, arrivati alla Fiera vi segnerete gli orari e prenderete posto in tempo (c’è parecchia gente) senza dover sgomitare per raggiungere un buon punto di visuale per voi e i vostri bambini.

Nell’edizione del 2015 gli spettacoli orientali si susseguivanoi su due palchi a cui se ne aggiungeva uno dedicato alle arti marziali ed uno dedicato a spettacoli ginnici.

Le novità dell’edizione 2016!! L’oriente anche a misura di famiglia

Per l’edizione 2016 è stato allestito un ulteriore padiglione oltre ai due già presenti l’anno passato (le novità le trovate a questo link: http://festivaldelloriente.org/news-16ma-edizione-bologna-2016/) ed è stata prevista, cosa per noi molto importante, un’area appositamente dedicata a bambini e famiglie, dove i più piccini potranno giocare e divertirsi con oltre venti peluche di panda giganti e con l’animazione della simpatica mascotte Kung Fu Panda.

Imperdibile anche la zona degli origami, l’antica arte giapponese di piegare la carta. Qui potrete far vedere ai bambini opere incredibili realizzate appositamente in occasione del Festival dell’Oriente dall’Associazione Origami “Le Due Pieghe” (castelli con tanto di arredamento, alveari, figure di ballerine, composizioni floreali, animali esotici …). All’interno dell’area Origami sarà presente anche una postazione workshop, dove i visitatori potranno cimentarsi in quest’arte con l’assistenza dei maestri dell’Associazione.

I bambini andranno pazzi anche del concerto dei tamburi da guerra!!

I tamburi Taiko venivano utilizzati durante le battaglie per intimidire i nemici
con il loro suono potente e minaccioso e per inviare comandi in codice
agli alleati. Il suonatore di Taiko era un vero e proprio membro dell’esercito, un generale
di alto rango e di notevole importanza.

Sono certa che assistere a questa esibizione sarà molto emozionante.

L’offerta gastronomica al festival d’Oriente

festival oriente 2016C’è veramente di tutto e per tutti i gusti in fatto di ristoranti: 

da quello indiano a quello cinese, da quello tailandese a quello indonesiano, da quello vietnamita a quello srilankese.

Ma c’è anche la cucina vegetariana e vegana e, se proprio i bambini non ne vorranno sapere di provare qualcosa di diverso, troverete anche altro, date un’occhiata qui: http://festivaldelloriente.org/gastronomia-2016/

Come arrivare?

Le informazioni su come arrivare le trovate a questo link: http://festivaldelloriente.org/come-arrivare-bologna/; per quanto riguarda il prezzo dei biglietti, l’entrata ha il costo di 12,00 Euro per gli adulti e i bambini oltre i 10 anni. I bambini dai 5 ai 10 anni non compiuti pagheranno 8,00 Euro; per i piccoli sotto i 5 anni l’entrata è gratuita.

Acquistando un biglietto avete diritto all’ingresso in tutte le aree del Festival dell’Oriente: potete partecipare ai vari workshop, assistere a tutto il palinsensto di tutti i palchi all’interno, prendere parte alle conferenze tenute da professionisti di ogni disciplina, saltare di Paese in Paese grazie alle varie aree culturali allestite ad hoc per rappresentare i vari paesi d’Oriente.

E’ compreso anche l’accesso alla fiera “Il mondo che vorrei” un festival collaterale dedicato alla salute e il benessere, il biologico , le discipline bionaturali ed i trattamenti per corpo e mente che si terrà a Bologna nei giorni 26, 27, 28 Febbraio e 4, 5, 6 Marzo al complesso fieristico di Bologna Fiere.

Informazioni alla pagina: http://festivaldelloriente.org/

News alla Pagina Facebook https://www.facebook.com/FestivaldellOriente

Leave A Comment