Torta di carnevale colorata e speciale

Idea per una Torta pazzerella….

di Caterina Quercioli, chef di Caterina che Cucina!!!

torta pazzerellaCarnevale. Festa dei ragazzi, dell’allegria, del travestimento, della fantasia, dello scherzo, del “facciamo come ci pare”. Da sempre trionfo di colore e spensieratezza. Largo all’immaginazione, alla creatività. Non solo per costumi e addobbi, ma anche per la cucina vale la regola del fare qualcosa di godurioso, fuori dal solito, magari di trasgressivo per la gola e la linea……

Ecco dunque l’origine di tutti i dolci, dolcetti, biscotti e biscottini, paste e pastine, fritte, superfritte, ripiene, decorate, inzuppate, colorate, farcite……Ogni regione, città e paese ha i suoi dolci tradizionali di Carnevale, a volte gli stessi ma con nomi diversi.

Frappe, cenci, zeppole, chiacchiere, frittelle, arancini, bomboloni, castagnole……La tradizione ce li ha tramandati e anche se sono sempre meno le mamme e le nonne che li preparano in casa per grandi e piccini, i forni, le pasticcerie e i supermercati ci ricordane dalle vetrine in questi giorni che siamo in pieno Carnevale 2016. Parola d’ordine, insomma,”trasgredire”!!

Carneval Cake cioè la torta di carnevale che ci piace chiamare Torta Pazzerella

 

torta pazzerella caterinaLa proposta che vi faccio oggi è quindi qualcosa che vada bene, benissimo per questo periodo. Qualcosa che potete fare coi bimbi senza difficoltà. Qualcosa che potete modificare e reinventare voi stessi e cambiare ogni volta.

La Carneval Cake, che a me piace chiamare Torta Pazzerella.

Come ricetta base prendete 280g di farina, 150g di zucchero, una bustina di vaniglina, 3 uova, una tazzina di olio di girasole, mezzo bicchiere di latte, scorza di un’arancia grattugiata, una bustina di lievito per dolci. Coloranti alimentari in gel o in polvere, 3, 4, 5 colori diversi. A piacere.

Lavorate le uova con lo zucchero, poi aggiungete olio, latte, scorza di arancia, vaniglina e il lievito. Dividete l’impasto in tante ciotoline quanti i colori che avete deciso di usare. Aggiungete ad ogni impasto un colorante e mescolate finchè risulti ogni volta un bel colore deciso.

Prendete lo stampo da torte, o se volete anche gli stampini da muffins, ne vengono circa 12 con questa dose. Iniziate a versare l’uno dopo l’altro i vari impasti colorati, ripetendoli, alternandoli. Nel centro, sui lati, fino ad esaurimento. Cuocete in forno a 180° per una mezz’ora e fate la prova stecchino prima di finire la cottura.

Quando la torta sarà fredda sbizzarritevi nella copertura. Qualche idea? Nutella e smarties. Panna e corallini colorati. Cioccolato fondente fuso e pezzettini di fragole, kiwi, mandarini.

Provatela e sarà un successo. Invitante, profumata e davvero sfiziosa.torta di carnevale colorata

Vi do una dritta poco professionale, molto poco professionale, ma molto molto pratica da “mamma che non ha mai tempo”. Se è proprio uno di quei giorni che non sapete come fare rientrare tutto, avete però programmato una festicciola, o qualcosa del genere,  e volete provare a realizzare questo simpatico dolce carnevalesco, prendete le buste con l’impasto pronto nel frigo al supermercato e qualche scaffale più in là i coloranti e l’occorrente per decorare. Non dovete vincere il premio torta dell’anno, ma  divertirvi coi vostri cari e magari anche con gli amici.

Grazie tante come sempre e buona cucina, seguitemi sulla mia pagina Facebook:!!!!

caterinaProvate le mie ricette e fatemi sapere.

 

Caterina che cucina

Le ricette di Caterina Che Cucina sulla sua Pagina Facebook: https://www.facebook.com/caterina.checucina?fref=ts

 

Leave A Comment